Frosties: Tony La Tigre, nostalgie a colazione

Chi si ricorda Tony La Tigre?

Nel 1994 impazzava in Italia lo spot che spingeva a fare cose eroiche e a superare sfide difficili con lo slogan:

I Miei Frosties? Forrrtisssimi!!!

Moltissimi hanno amato(e amano ancora) i fantastici fiocchi di mais glassati, versione zuccherata dei mitici Corn Flakes. I Frosties sono sin dal 1951 accompagnati dalla mitica Tigre Kellogg’s Tony The Tiger, che con il suo ruggito ed il suo ottimismo ha sempre dato un’aura di simpatia ed energia ad uno dei prodotti più riusciti e longevi della tradizione della Kellogg’s, distribuiti quasi da sempre anche in Italia.

I cereali Kellogg’s Frosties sono racchiusi nella caratteristica scatola blu in vendita in tutti i supermercati, e si tratta in effetti di fiocchi di mais glassati, con aggiunta di ferro e vitamine.

Ogni confezione di Frosties contiene 375 grammi di prodotto.

Ma cosa contengono al loro interno?

Mais per il 62%, Aroma di Malto d’orzo, sale, Vitamine del gruppo B e D (niacina, B6, B2, B1, B12, acido folico) calcio carbonato e Ferro. Contenendo Orzo, può essere non adatto a persone che hanno un’allergia particolare per questo, e può contenere tracce di arachidi. I Fiocchi di Mais hanno 375 Calorie per ogni 100 grammi, e 113 Kilocalorie per porzione indicata di 30 grammi.

Sono adatti ad una Colazione Equilibrata?

Trattandosi di fiocchi di mais ricoperti da una forte glassatura di zucchero, è proprio questa importante presenza a dare indicazione di un prodotto non proprio adatto ad una colazione equilibrata.

Rispetto ai fratelli maggiori Kellogg’s Corn Flakes, che contengono il 98% di mais, nei fiocchi della Tigre Tony il mais arriva appena al 60% del totale del prodotto.

Di contro ne vince il gusto, rispetto al sapore neutro dei Corn Flakes, i Frosties hanno un gusto deciso, molto dolce, proprio in virtù della presenza del 30% di zucchero glassato.

Chi vince quindi in questo caso? Il Gusto o l’apporto nutritivo? A voi il giudizio, intanto noi ci rivediamo lo spot del mitico Tony Tiger.

Il Muesli fa ingrassare?

il muesli fa ingrassare

La colazione del mattino richiede una buona dose d’energia, nutrienti e vitamine. Il pasto che si compie appena dopo il risveglio ci permette di accelerare il nostro metabolismo per tutto il resto della giornata e darci la giusta carica.
L’ideale quindi è mangiare alimenti che ci regalino l’energia necessaria per poterci così dedicare alle nostre attività quotidiane, mantenendo però un approccio all’insegna del gusto ma soprattutto del benessere.
Il Muesli rientra tra questa categoria ed altro non è che la miscela di cereali in fiocchi (avena in primis ma anche grano, corn flakes, orzo, frumento, segale), mescolati a frutta secca, fresca o disidratata, semi oleosi (nocciole, mandorle, noci, pinoli), uvetta sultanina e qualsiasi altro ingrediente di vostro piacimento e fantasia.
Fu inventato nei primi anni del 900 dal medico Svizzero Bircher Benner ma con il passare del tempo noi Europei l’abbiamo rivisitato più e più volte interpretandolo in molti modi diversi.

Quale Muesli scegliere

In commercio troviamo numerose tipologie di Muesli confezionato, schiacciato ed essiccato. Per sceglierne uno di buona qualità possiamo leggere l’etichetta della confezione analizzando gli ingredienti in esso contenuti, oltre che i valori nutrizionali.
Sono sconsigliati i Muesli contenenti grassi vegetali e zuccheri aggiunti, da preferire invece quelli arricchiti con zuccheri naturali come l’uvetta sultanina o il miele.
Possiamo scegliere la tipologia di cereali che preferiamo ma sono da privilegiare quelli integrali.

Muesli fatto in casa

Per assicurarci della qualità degli ingredienti e della loro leggerezza, possiamo scegliere di preparare il muesli con le nostre mani.
Questo ci permette di far sì che i nostri ingredienti base, come i cereali integrali nella loro forma naturale, mantengano le loro proprietà benefiche e non vengano contaminati dall’aggiunta di zuccheri nè di conservanti.
Gli ingredienti di cui avremo bisogno e che selezioneremo personalmente saranno cereali integrali in fiocchi, frutta secca o disidratata, semi, gocce di cioccolato fondente (facoltative), miele, olio evo, cannella in polvere (facoltativa).
Fluidificheremo olio e miele sul fuoco e poi a fiamma spenta uniremo tutti i nostri ingredienti (cioccolato escluso) precedentemente leggermente sminuzzati al mixer.
Il composto verrà poi trasferito e distribuito su una teglia ricoperta di carta forno e cotto per 10-15 minuti a 160°.
Capiremo che il nostro muesli è pronto per essere sfornato grazie anche al colore dorato che apparirà in superficie, ovviamente non dovrà essere troppo scuro. Se lo desideriamo possiamo distribuire le gocce di cioccolato sulla preparazione in fase di raffreddamento. Una volta terminato, il nostro muesli fatto in casa, potrà essere conservato in vasetti di vetro pronto per essere gustato o regalato.
Possiamo anche ideare una versione ancora più fresca e light tornando così alle origini proposte dal Dott. Benner.
Niente zuccheri nè grassi nè cottura, creiamo un muesli sotto forma di “zuppa” che andrà mangiata al momento. Basterà unire in una scodella voluminosa una base di cinque cerali integrali (avena, frumento, orzo, farro e segale) arricchita di semi oleosi (nocciole e mandorle) frutta secca (uvetta e bacche goji) frutta fresca (banana, mela, pera, kiwi e fragole) e per finire latte ed acqua. Il tutto a crudo, pronto in 30 secondi, il tempo di versare gli ingredienti nella ciotola e la colazione è servita.

Ma in sostanza il Muesli fa ingrassare? 


Non esistono alimenti che fanno ingrassare o dimagrire. Sono la quantità e la qualità degli ingredienti a fare la differenza.
Quindi se optando per un muesli confezionato sceglieremo un cereale integrale senza grassi vegetali nè zuccheri aggiunti avremo già compiuto un primo passo verso una scelta salutare. Il secondo passo sarà evitare l’eccessivo consumo di essi.
Anche la porzione quotidiana dovrà essere rapportata al nostro fisico e consumo calorico giornaliero quindi attività fisica.
Il prodotto fatto in casa resta però la scelta più consigliata sia dal punto di vista delle calorie più contenute sia perchè un prodotto casalingo è preparato con ingredienti selezionati quindi semplici e naturali.
Questo permette un miglior e più facile assorbimento di vitamine e minerali, rispetto al prodotto industriale contenente invece coloranti, addensanti, grassi idrogenati e vitamine sintetiche che ostacolano questo processo.

Come si mangia

Il Muesli può essere accompagnato da una tazza di latte (di qualunque tipologia), uno yogurt o ancora da una spremuta.
Se essiccato può essere messo in ammollo la sera precedente nella bevanda preferita e degustato il mattino seguente magari accompagnato a della frutta fresca, ottenendo così il famoso porridge.
Questo alimento quindi ci consente di variare con gli accostamenti e si presta bene sia caldo che freddo.

Riassumendo

Il muesli è ricco di fibre e grassi buoni, va semplicemente dosato ed accostato a bevande ed alimenti altrettanto salutari.
Conferisce molta energia al corpo quindi è consigliabile assumerlo come primo pasto della giornata sia per favorire l’assimilazione dei suoi nutrienti, sia per consentirci di bruciare le calorie assunte durante la giornata con il lavoro, lo studio e lo sport.
E’ quindi sconsigliato mangiare muesli dopo i pasti principali per queste motivazioni, soprattutto la sera prima di andare a dormire.
Seguendo questi piccoli accorgimenti non avremo alcun effetto negativo sulla nostra linea anzi, conferiremo maggior benessere al nostro corpo per le vitamine ed i minerali assunti, oltre che un aiuto alla nostra regolarità intestinale grazie alle numerose fibre assunte.

Non resta altro da fare che scegliere il proprio cereale in fiocchi preferito, unirlo ai condimenti consigliati ed in pochi minuti avrai il tuo muesli fatto in casa, fresco sano e gustoso.

Colazione: I Biscotti Grancereale fanno ingrassare?

Gran Cereale del Mulino Bianco, fanno ormai parte della tradizione della colazione italiana.

Biscotti Integrali molto noti, e molto “mangiati”.

A Voi Piacciono?

La domanda che ci facciamo oggi è:

“I Grancereale Fanno Ingrassare?”

Cerchi Un Biscotto Ricco di Fibre senza grosse quantità di grassi saturi? Scopri quello più adatto a te

Ovviamente in caso di abuso tutto fa ingrassare, ma una giusta quantità all’interno di una dieta varia e priva di grassi saturi forse è l’ideale per chi vuole evitare l’accumulo di adipe.

Approfondiamo meglio.

I Gran Cereale del Mulino Bianco hanno valori nutrizionali ottimi, se rapportati ad altri biscotti che si trovano generalmente sui banchi dei supermercati.

1 biscotto Grancereale classico (10,8gr) ha:

  • Valore Energetico: 46 kcal
  • carboidrati: 5,9 grammi
  • proteine: 0,8 grammi
  • grassi: 2,1 grammi
  • fibre: 1,16 grammi

Quali Sono i Biscotti sul Mercato più Ricchi di Fibre?

Quindi si può dire che non è il caso specifico di biscotti insani, ma spesso i cereali integrali vengono confusi quando sono presenti in preparati per la colazione ad alto contenuto di zuccheri, che in un certo modo inibiscono i benefici delle fibre contenute nei cereali, portando in realtà grassi idrogenati all’organismo.

I Gran Cereale sono quindi biscotti dietetici?

Non propriamente ma nelle fasi di allenamento intensive in palestra orientate a mettere su massa, possono far parte della colazione degli sportivi, perché sono diversi da altri biscotti molto più improbabili come elementi per la colazione salutare.

Indicativamente 4 o 5 biscotti integrali Gran Cereale, abbinati ad una tazza di latte scremato o meglio ancora di soia, non compromettono assolutamente la tipologia di dieta. E’ vero che contengono una dose di zuccheri, ma proprio il fatto di consumarli a colazione permettono di dare il giusto boost all’inizio della giornata senza squilibrare il tasso di zuccheri assunti durante tutto l’arco del giorno.

il successo del Biscotto Gran Cereale è dovuto al semplice fatto che è fatto con pochi, ma semplici e sani ingredienti trasmettono un gusto originale senza apportare grosse quantità di grassi o zuccheri eccessivi. A dimostrazione di questo i biscotti Gran Cerale e gli altri prodotti, dalle barrette, ai crackers, alle brioches, sono fatti senza olio di palma e questo vuol dire eliminare i grassi saturi. Ci sono diverse varianti di biscotti Gran Cereale: alla frutta, classico, croccante, digestive e al cioccolato.

I Biscotti ricchi di Fibre Fanno Ingrassare? Scoprilo nella Nostra Infografica

I Gran Cereale al Cioccolato fanno ingrassare?

Essendo realizzati con parti di fave di cacao, notoriamente non grassi saturi, si può affermare tranquillamente che non fanno ingrassare, se consumati soltanto a colazione in quantità adeguate, 3/5 unità per pasto mattutino, e abbinati ad un regime alimentare equilibrato.

E’ bene valutare se consumare biscotti a colazione, ma sicuramente i Grancereale sono tra i biscotti sul mercato quelli più indicati per una colazione corretta.

Cerchi Un Biscotto Ricco di Fibre e Sano?

iCappuccino ha svolto una ricerca sui migliori biscotti a base di fibre presenti sul mercato.

Quale biscotto ricco di fibre preferisci? E poi, i biscotti ricchi di fibre, lo sono davvero? Lascia la tua e-mail e RICEVI SUBITO l’infografica!

Flaggando questa casella accetti di ricevere via e-mail l’infografica su Gran Cereale