Il Muesli fa ingrassare?

//Il Muesli fa ingrassare?

Il Muesli fa ingrassare?

La colazione del mattino richiede una buona dose d’energia, nutrienti e vitamine. Il pasto che si compie appena dopo il risveglio ci permette di accelerare il nostro metabolismo per tutto il resto della giornata e darci la giusta carica.
L’ideale quindi è mangiare alimenti che ci regalino l’energia necessaria per poterci così dedicare alle nostre attività quotidiane, mantenendo però un approccio all’insegna del gusto ma soprattutto del benessere.
Il Muesli rientra tra questa categoria ed altro non è che la miscela di cereali in fiocchi (avena in primis ma anche grano, corn flakes, orzo, frumento, segale), mescolati a frutta secca, fresca o disidratata, semi oleosi (nocciole, mandorle, noci, pinoli), uvetta sultanina e qualsiasi altro ingrediente di vostro piacimento e fantasia.
Fu inventato nei primi anni del 900 dal medico Svizzero Bircher Benner ma con il passare del tempo noi Europei l’abbiamo rivisitato più e più volte interpretandolo in molti modi diversi.

Quale Muesli scegliere

In commercio troviamo numerose tipologie di Muesli confezionato, schiacciato ed essiccato. Per sceglierne uno di buona qualità possiamo leggere l’etichetta della confezione analizzando gli ingredienti in esso contenuti, oltre che i valori nutrizionali.
Sono sconsigliati i Muesli contenenti grassi vegetali e zuccheri aggiunti, da preferire invece quelli arricchiti con zuccheri naturali come l’uvetta sultanina o il miele.
Possiamo scegliere la tipologia di cereali che preferiamo ma sono da privilegiare quelli integrali.

Muesli fatto in casa

Per assicurarci della qualità degli ingredienti e della loro leggerezza, possiamo scegliere di preparare il muesli con le nostre mani.
Questo ci permette di far sì che i nostri ingredienti base, come i cereali integrali nella loro forma naturale, mantengano le loro proprietà benefiche e non vengano contaminati dall’aggiunta di zuccheri nè di conservanti.
Gli ingredienti di cui avremo bisogno e che selezioneremo personalmente saranno cereali integrali in fiocchi, frutta secca o disidratata, semi, gocce di cioccolato fondente (facoltative), miele, olio evo, cannella in polvere (facoltativa).
Fluidificheremo olio e miele sul fuoco e poi a fiamma spenta uniremo tutti i nostri ingredienti (cioccolato escluso) precedentemente leggermente sminuzzati al mixer.
Il composto verrà poi trasferito e distribuito su una teglia ricoperta di carta forno e cotto per 10-15 minuti a 160°.
Capiremo che il nostro muesli è pronto per essere sfornato grazie anche al colore dorato che apparirà in superficie, ovviamente non dovrà essere troppo scuro. Se lo desideriamo possiamo distribuire le gocce di cioccolato sulla preparazione in fase di raffreddamento. Una volta terminato, il nostro muesli fatto in casa, potrà essere conservato in vasetti di vetro pronto per essere gustato o regalato.
Possiamo anche ideare una versione ancora più fresca e light tornando così alle origini proposte dal Dott. Benner.
Niente zuccheri nè grassi nè cottura, creiamo un muesli sotto forma di “zuppa” che andrà mangiata al momento. Basterà unire in una scodella voluminosa una base di cinque cerali integrali (avena, frumento, orzo, farro e segale) arricchita di semi oleosi (nocciole e mandorle) frutta secca (uvetta e bacche goji) frutta fresca (banana, mela, pera, kiwi e fragole) e per finire latte ed acqua. Il tutto a crudo, pronto in 30 secondi, il tempo di versare gli ingredienti nella ciotola e la colazione è servita.

Ma in sostanza il Muesli fa ingrassare? 


Non esistono alimenti che fanno ingrassare o dimagrire. Sono la quantità e la qualità degli ingredienti a fare la differenza.
Quindi se optando per un muesli confezionato sceglieremo un cereale integrale senza grassi vegetali nè zuccheri aggiunti avremo già compiuto un primo passo verso una scelta salutare. Il secondo passo sarà evitare l’eccessivo consumo di essi.
Anche la porzione quotidiana dovrà essere rapportata al nostro fisico e consumo calorico giornaliero quindi attività fisica.
Il prodotto fatto in casa resta però la scelta più consigliata sia dal punto di vista delle calorie più contenute sia perchè un prodotto casalingo è preparato con ingredienti selezionati quindi semplici e naturali.
Questo permette un miglior e più facile assorbimento di vitamine e minerali, rispetto al prodotto industriale contenente invece coloranti, addensanti, grassi idrogenati e vitamine sintetiche che ostacolano questo processo.

Come si mangia

Il Muesli può essere accompagnato da una tazza di latte (di qualunque tipologia), uno yogurt o ancora da una spremuta.
Se essiccato può essere messo in ammollo la sera precedente nella bevanda preferita e degustato il mattino seguente magari accompagnato a della frutta fresca, ottenendo così il famoso porridge.
Questo alimento quindi ci consente di variare con gli accostamenti e si presta bene sia caldo che freddo.

Riassumendo

Il muesli è ricco di fibre e grassi buoni, va semplicemente dosato ed accostato a bevande ed alimenti altrettanto salutari.
Conferisce molta energia al corpo quindi è consigliabile assumerlo come primo pasto della giornata sia per favorire l’assimilazione dei suoi nutrienti, sia per consentirci di bruciare le calorie assunte durante la giornata con il lavoro, lo studio e lo sport.
E’ quindi sconsigliato mangiare muesli dopo i pasti principali per queste motivazioni, soprattutto la sera prima di andare a dormire.
Seguendo questi piccoli accorgimenti non avremo alcun effetto negativo sulla nostra linea anzi, conferiremo maggior benessere al nostro corpo per le vitamine ed i minerali assunti, oltre che un aiuto alla nostra regolarità intestinale grazie alle numerose fibre assunte.

Non resta altro da fare che scegliere il proprio cereale in fiocchi preferito, unirlo ai condimenti consigliati ed in pochi minuti avrai il tuo muesli fatto in casa, fresco sano e gustoso.

2018-12-01T14:51:35+00:00

Leave A Comment