Macchine da Caffè Portatili: Quali sono le Migliori?

Quelli di noi che sono sempre in viaggio o fuori per lavoro sanno che a volte è davvero difficile avere successo senza avere un buon caffè. Ma quando non ci sono caffè nelle vicinanze, non è affatto facile. Questo è dove la rivoluzionaria macchina da caffè portatile viene in aiuto. È comoda, compatta e puoi avere la tua bevanda preferita ovunque tu voglia essere. Puoi averla in ufficio, in campeggio o anche su una spiaggia. In questa guida troverete tutto quello che dovete sapere su queste ingegnose ed eleganti macchine portatili, come sono fatte e come funzionano.

Migliori Macchine di caffè da viaggio: classifica aggiornata

Com'è Fatta una macchina del caffè da viaggio?

Si tratta di macchine del caffè di dimensioni ridotte. Sono somiglianti ad un thermos, con la forma di cilindro che non supera di molto i 20 cm in totale, possono essere trasportate facilmente in borse o zaini, con la parte esterna principalmente in materiale plastico. 

In genere è un prodotto composto di varie parti, che sono assemblate fra loro avvitate insieme. Comprende una tazza che viene usata per versare il caffè una volta pronto. Una parte è il contenitore che contiene il caffè, posta sopra all’estrattore che prende l’acqua dal contenitore ancora sotto. 

Con un solo pulsante la macchinetta si avvia e produce il caffè caldo che vogliamo avere sempre a portata di mano. Alcuni modelli comprendono un piccolo display funzione.

Quanti tipi di Macchine del caffè portatili esistono in commercio?

Le tipologie delle macchinette per caffè da viaggio sono fondamentalmente 3.

Un primo modello è con alimentazione, in questo caso sono fornite di alimentatore da viaggio 12/24 Volt che viene collegato all’accendisigari dell’auto e permette di scaldare l’acqua all’interno del contenitore thermos. A seconda del modello specifico, possono essere compatibili con capsule, cialde o polvere di caffè.

Un secondo tipo è la macchina a batteria. Contiene una batteria ricaricabile ma la forma rimane la stessa di quella ad alimentazione. In questo caso il punto di forza è l’estrema portatilità, che permette di avere un caffè caldo anche lontano da una presa elettrica o ad una presa 12 volt da macchina, oppure anche se non si ha acqua calda a disposizione. La compatibilità dei contenitori di caffè è la stessa, sempre cialde, capsule e polvere.

Un terzo modello è quello della macchina a pressione. Sono le più compatte delle tre tipologie, e creano una pressione interna alla macchina per far uscire il caffè. In questo caso il concetto chiave è la presenza di acqua calda già prima, per far fuoriuscire il caffè. Qui la compatibilità con il caffè si limita alle cialde e alla polvere.

Come Funziona?

Le differenze sono soltanto di alimentazione, mentre il funzionamento è il medesimo per le tre tipologie. L’acqua passa attraverso il filtro che contiene il caffè. 

Nel caso di modelli alimentati da 12V o a Batteria, il contenitore d’acqua va caricato con acqua fredda a temperatura ambiente, che verrà riscaldata attraverso il meccanismo di alimentazione a seconda del modello.

A temperatura raggiunta, basterà premere il bottone presente nel dispositivo per erogare il caffè.

Nel caso dei modelli a pressione invece, l’acqua va scaldata a parte, e quindi nel thermos va inserita acqua calda direttamente per avere un caffè caldo a disposizione.

Vantaggi, uso, quantità e tipi di caffè

Il motivo per cui si cerca una macchinetta del caffè portatile è principalmente quello della praticità, possiamo fare un caffè in viaggio in qualsiasi momento e posto ci troviamo, treno, auto camper, in vacanza anche in situazioni “scomode” o poco vicine all’elettricità, come il campeggio, o in caso di escursione.

Per fare il caffè la semplicità è la parola d’ordine, si inserisce l’acqua nel contenitore apposito, avvitare il postone, aggiungere il caffè nel filtro, a seconda della compatibilità, che sia a cialde a capsule o in polvere, chiudere e rimontare tutte le parti e premere il pulsante di erogazione del caffè.

Le macchinette di caffè da viaggio permettono l’erogazione di caffè in circa 50 ml, l’equivalente di una tazza medio abbondante. Ci sono dei modelli che prevedono l’erogazione di un maggiore quantitativo di caffè, fino ad oltre 200 ml, e in tutti i casi va ricaricata sia nel contenitore di acqua che nel filtro che contiene il caffè. Il caffè che può essere usato è veramente tutto, in base alla compatibilità con il tipo di carica, cialda, capsula o polvere. A seconda del gusto che preferisci puoi optare per una miscela robusta, arabica oppure con sentori aromatizzati più cioccolatosi o caramellosi. Se non ami la sferzata della caffeina puoi usare anche caffè decaffeinato.

Quanto costa una macchina del caffè portatile?

Sicuramente la variabile alimentazione determina l’aumento del costo della macchina da caffè da viaggio, che permette di usare acqua fredda che viene scaldata dal meccanismo elettrico( a batteria o ad alimentazione diretta).

Alcuni brand e marchi di macchinette costano più di altri, e quelle che hanno un design più particolare anche.
Si parte da una fascia attorno ai 20/30 euro per i modelli a pressione senza alimentazione elettrica, fino ad arrivare oltre i 50 euro e anche di più per i modelli di fascia alta con una batteria durevole o alimentatore diretto d’auto.

Cosa influenza la scelta di una macchina del caffè da viaggio?

Per scegliere bene una macchinetta di caffè da viaggio, gli elementi possono essere diversi, partendo dal tipo di alimentazione e dal tipo di ricarica di caffè che supportano.

Le persone che viaggiano in auto prediligono le funzionalità maggiori che garantisce la macchinetta portatile ad alimentazione 12V, mentre chi ama le escursioni off road ha poco a che fare con le prese di corrente, quindi la batteria diventa un elemento fondamentale.

Se invece abbiamo la possibilità di scaldare l’acqua, allora andremo a scegliere tranquillamente un modello a pressione senza alimentazione.

Questo ha lo svantaggio di dover portare acqua calda con noi, ma la compattezza della macchina fa la differenza.

La pressione della macchina è un’altra delle caratteristiche da considerare, sicuramente le migliori vanno da un minimo di 8 ad un massimo di 15 bar, per avere un caffè caldo fragrante pronto da gustare, senza perderne le caratteristiche.

Mentre la scelta per i tipi di caffè verte di più sulla praticità e le varianti disponibili delle capsule, anche se i modelli alimentati a capsule sono quelle al topo per quanto riguarda prezzo e marchi.