Dove fare colazione a Sorrento

Quando si sente la parola Costiera Amalfitana o Costiera Sorrentina, Sorrento è una delle località che ti vengono in mente, visivamente quasi quando pensi alla terrazza di tufo che affaccia sul golfo di Napoli. Giardini colorati di agrumi, il centro storico suggestivo e caratteristico.

“Vide ‘o mare quant’è bello
Spira tantu sentimento
Comme tu a chi tiene a mente
Ca scetato ‘o faie sunnà…”

Emblematici i versi di una canzone che ha fatto la storia della canzone napoletana, immediatamente legata a Sorrento.

Quando passi qualche giorno a Sorrento non puoi fare a meno di assaggiare il limoncello(…il profumo dei limoni, ah!), e passare almeno una volta al Vallone dei Mulini, una visita al Museo Correale, e fermarti per un po a osservare la Chiesa di San Francesco, con il monastero benedettino, e passeggiare su Corso Italia verso Piazza Tasso. Per non parlare della Basilica di Sant’Antonino, e il Duomo.

Se vuoi saperne di più su Sorrento e la Costiera Amalfitana, con consigli e itinerari da seguire, visita il portale di ilovecostiera.com

Colazione a Sorrento, cosa mangio?

Ma per girare bene, prima di iniziare una giornata di visite nella bella città della costiera, dove darti energia, dove puoi fare colazione?

Di sicuro non puoi farti mancare di assaggiare i cannoli alla sorrentina con crema al cioccolato, ricotta o crema pasticciera,e perché no? Le mitiche Melanzane alla cioccolata, con mandorle, cacao e dolcissime, molto particolari.

Ovviamente a Sorrento non mancano i dolci tipici della tradizione napoletana, come babà, sciù, bigné.

Come da tradizione, non può mancare assolutamente il re di Napoli, il caffè.

Vediamo dove puoi iniziare la giornata col piede giusto nella splendida Sorrento.

Luoghi molto amati per fare colazione a Sorrento

Bar Rita

Uno dei bar pasticceria più amati di Sorrento è il Bar Rita
Vicinissmo a Piazza Tasso, dove puoi assaggiare una colazione salata se non ami il dolce, ma anche brioches, cannoli e cornetti spettacolari, accompagnati da Limonata, Caffé e Cappuccino.
Si trova in Corso Italia, al 219.

Bar Pasticceria Fiorentino, Sant’Agata sui Golfi

In Via Nastro Azzurro 7, a Sant’Agata sui Golfi, se ti trovi a Sorrento non puoi non passare da Fiorentino.
Mousse al cioccolato senza pari, dolci squisiti; consigliatissimi gli spumoni al caffé, cioccolato e limone, le brioche sempre ottime, i cornetti e le graffe buonissime.

Panificio Nonno Paolo, Sant’Agata sui Golfi

Sempre a Sant’Agata c’è il panificio di Nonno Paolo: Dolci tipici di pasticceria da forno, ciambelle al vino, prodotti di panificazione da leccarsi i baffi, cornetti dolci e salati. Insomma chi più ne ha più ne metta.

Fauno Bar

Proprio in Piazza Tasso, fulcro centrale della vita sorrentina, c’è il Fauno Bar
Un luogo ideale per una pausa dopo una passeggiata di visite in città, adatto anche per il pranzo. Buonissimi il gelato, i cantucci e i babà al rum. Caffé, cappuccino, e succhi di frutta freschi, senza parlare del limoncello, un must a Sorrento.

Si trova proprio in piazza Torquato Tasso 13/15.

E tu, sei mai stato sulla costiera amalfitana?

Dove fare Colazione a Praga

Praga, la città delle 100 torri.

Una delle più importanti capitali dell’Europa Orientale. Chi non la ama? Una città gotica e moderna insieme, con la sua storia, la vita notturna, le vie dello shopping.

Una città magica, piena di leggende e di luoghi da visitare, come il Ponte Carlo, Il Castello, La Cattedrale di San Vito, Il Vicolo D’oro, Malà Strana(la Parte Piccola), Nove Mesto(La Città Nuova), Stare Mesto(La Città Vecchia), Il Ghetto Ebraico(Josefov), Il Klementinum con la Biblioteca Nazionale e l’architettonica Casa Danzante dedicata al Ballo di Ginger e Fred.

Ma sicuramente passeggiando per le strade di questa magica capitale orientale, ti salterà fuori la fame, o meglio, fare una bella colazione sarà la prima cosa che ti organizzerai prima di partire alla scoperta dei luoghi magici di Praga.

Cosa Mangiano a Praga a Colazione

Ma in cosa consiste la colazione tipica di Praga? Cosa mangiano a colazione i cechi?

Gli abitanti di Praga sono usuali mangiare salato a colazione, il tipico rohlik, un panino lungo con formaggio, prosciutto e salumi. La colazione non è quasi mai dolce, anche se tutti i caffè della città offrono la tipica colazione continentale, con dolci, torte, cornetti e marmellata.

Un caffè + un dolce a Praga costà quasi come da noi in Italia, intorno ai 3,90 euro.

Quali sono i posti migliori per fare colazione a Praga?

Alfredo Caffé

Molti visitatori dell’Alfredo Caffé affermano che qui vengono serviti laing ben cucinati e buone torte. Invita i tuoi amici con te per avere gustosi biscotti, crema pasticcera al cioccolato e croissant. Vieni qui e prova del buon vino o della buona birra. Ottimo americano, limonata o frullati sono tra le bevande più popolari in questo posto.

Questo posto è famoso per il suo ottimo servizio e il personale cordiale, sempre pronto ad aiutarti. Dal punto di vista degli ospiti, i prezzi sono bassi. Apprezzerai sicuramente la graziosa atmosfera e l’arredamento fantastico.

Venue

Al VENUE, i visitatori possono ordinare pollo fritto, tartine e pancetta cucinati alla perfezione. La verità è che ti piaceranno davvero i gustosi waffle all’uovo, i pancake al latticello e i toast francesi. È bello provare del buon prosecco, della birra artigianale o dello champagne. In questo posto ti godrai un ottimo cappuccino, cioccolata calda o succhi di frutta freschi.

L’atmosfera familiare di questo luogo permette agli ospiti di rilassarsi dopo una dura giornata di lavoro. Il servizio veloce e il personale ben preparato sono i suoi grandi vantaggi. Questo bar offre un’ampia scelta di piatti a prezzi adeguati. L’arredamento moderno è qui per attirare più visitatori.

Pekarna Nostress Bakery

Al Pekarna Nostress Bakery È il momento di rilassarsi e ordinare tartine, zuppe e toast all’avocado cucinati alla perfezione. La maggior parte degli ospiti consiglia di provare una gustosa torta al limone, torte al cioccolato e torta alla frutta. Se ti piace il cappuccino, ordinalo da PEKÁRNA Nostress Bakery, è uno dei più buoni di Praga.

La maggior parte degli utenti afferma che il personale è fantastico. Il buon servizio è un grande vantaggio in questa splendida bakery. C’è un’atmosfera piacevole e un arredamento fantastico.

Mansson’s bar

Situato nel quartiere ebraico, in una strada laterale accanto all’imponente Intercontinental Hotel, si trova la Mansson Bakery; un segnale di benvenuto per gli amanti dei soffici pani bianchi e delle genuine varietà scure e una gradita alternativa al pesante pane in stile ceco carico di segale (che è piuttosto gustoso, ma la varietà è il sale della vita). Oltre al solo pane, puoi trovare anche offerte dolci per iniziare bene la giornata, insalate fresche croccanti, deliziosi panini e altro ancora. L’interno accogliente offre posti a sedere in un bar, perfetti per gustare un trattamento dolce o salato con una tazza di caffè. Mansson Bakery è il punto di sosta perfetto durante i tour o gli affari nell’area Josefov della Città Vecchia, gli interni accoglienti, i piatti deliziosi e il personale cordiale ti attireranno ancora e ancora. Avviato da una coppia danese, il panificio è diventato rapidamente un dolce successo e fornisce persino numerosi ristoranti di lusso a Praga con varietà di pane che vengono spesso offerte in piccoli cestini all’inizio di un pasto delizioso (i panini piccoli non sono disponibili nel panificio, solo pagnotte intere o mezze più grandi). Cerca Mansson per il tuo pane quotidiano o per una più ampia varietà di prodotti da forno per soddisfare la tua prossima funzione sociale o per soddisfare le tue esigenze di massa. La Mansson Bakery è famosa soprattutto per il suo pane di segale scuro, ricoperto di semi di sesamo croccanti; è una versione leggera e gommosa del tradizionale pane scandinavo.

Un dolce da non perdere a Praga: Trdlno o Trdlnik!

Trdelnik è una delle specialità culinarie di Praga. Originario della città di Skalica in Slovacchia e importato a Praga dalla comunità slovacca, il Trdelnik consiste in una pasta brioche avvolta attorno a un cilindro di legno, poi tostata con la brace e ricoperta di zucchero e nocciole tritate. Questo gli conferisce la sua caratteristica forma cilindrica: dorata fuori, pallida dentro! Non puoi tornare da Praga senza averlo assaggiato!

Dove fare Colazione a Santorini

La caratteristica principale che viene in mente quando si parla di Grecia sono le casette bianche basse con tetti a cupola e porte blu tipiche delle isole Cicladi, e di cui Santorini è la più degna rappresentante.

L’Isola di Santorini è un’isola meravigliosa, nonostante negli ultimi anni sia definita troppo affollata, troppo turistica, troppo costosa. Invero è bella, e vale sempre la pena visitarla, per una settimana, l’ideale per godersela appieno.

Visitare Il Castello di Oia, Il piccolo borgo di Imerovigli con i suoi splendidi tramonti, la splendida vista del promontorio di Skaros, il percorso verso il vecchio porto, a sud lo splendido borgo di Pygros, il deserto villaggio di Megalochori, il bellissimo Faro di Akrotiri dove vedere un panorama mozzafiato.
Senza mancare di godersi le spiagge nere di roccia vulcanica di Perissa e Kamari.

Se vuoi approfondire cosa vedere a Santorini, segui il blog di Vagabonding.

Cosa mangiano a Santorini a Colazione

La colazione greca tipica non c’è propriamente, ovvero in Grecia o a Santorini puoi consumare a colazione veramente di tutto.
Yogurt com miele e noci, frutta fresca e secca, friselle con formaggi freschi spalmati, pites dolci o salate, frutta candita, uova, molti tipi di pane, koulori e koulourakia, zuppe.
Una specialità sono le uova al pomodoro condite con il mitico peltés di Santorini, realizzato con i pomodorini in anidrocoltura, piccolissimi. Si trovano freschi solo a Santorini.

Quando si parla di colazione greca non manca il caffé e lo yogurt, insieme a dolci come la sfoglia dolce di baklava, con miele e frutta secca, che non puoi perdere assolutamente.

I costi della colazione sono un po più alti che da noi: Cappuccino intorno ai 4 euro, e caffé sui 2,90 €.

I Migliori locali per colazione a Santorini

Blue Dolphins Hotel

Blue Dolphins offre una tipica colazione greca che include una generosa selezione di cereali, frutta fresca, yogurt greco, miele greco della città di Olympia, torte appena fatte, biscotti e marmellate, uova fritte, sode, formaggio, prosciutto, tacchino e vari altri salumi, pasticceria appena cotta oltre a spremuta d’arancia fresca, verdure locali di stagione come pomodorini, capperi, peperoni ecc insieme a olio extravergine di oliva e origano locale, pane fresco con burro, selezione di caffè (filtro, espresso, cappuccino classico o freddo ,caffè greco, frappe ecc.), selezione di tè, latte ecc. Il tutto ordinabile e consumabile nella tua camera.

Confetti Dessert Boutique

Confetti dessert boutique è una pasticceria-bistrot situata a Imerovigli, Santorini, e offre una varietà di dessert in stile francese, gelato fatto in casa, deliziose opzioni per il brunch e il miglior caffè dell’isola. Tutto ciò che offrono è preparato con cura. Uno spazio bello e rilassante è stato progettato in modo che tutti possano godersi le tante prelibatezze, insieme all’ambiente meraviglioso delle Cicladi, come la famosa cupola blu proprio accanto al negozio e la caratteristica vista di Santorini a pochi passi di distanza. Attenzione ad ogni dettaglio e lo troverete nell’arredamento elegante, nella presentazione dei prodotti, nel packaging su misura e nel personale gentile.

Iriana Café | Fira

Iriana Café è una caffetteria situata in uno dei luoghi più belli dell’isola, offre una vista spettacolare che incanta ogni visitatore…
L’ambiente amichevole, la musica lounge magnificamente armonizzata, il servizio impeccabile e la vista maestosa ti porteranno senza dubbio in luoghi magici….
Goditi un drink mentre guardi il tramonto e i momenti che trascorri all’Iriana Café rimarranno sicuramente scolpiti nel tuo cuore per sempre.
Rimane aperto dalla mattina presto fino a tarda notte e ti aspetta.

Eggomio

Il posto migliore per un delizioso brunch dolce a Santorini. La frittella di frutta con miele e yogurt ha un sapore fantastico! La frutta è sempre fresca e il miele è meraviglioso sui pancake. Prova Anche una ciotola di yogurt alla frutta, le migliori di Santorini. Il muesli e la coclea a velo hanno una consistenza senza pari, un sapore fantastico fino all’ultimo cucchiaio. Il negozio è vicino a una strada trafficata, quindi è meglio consumare la colazione all’interno.

E tu sei mai stata/o a Santorini? Raccontami la tua esperienza

Dove Fare Colazione ad Amsterdam?

Non si può parlare di Amsterdam senza partire dall’acqua. Dove sorge ora piazza Dam, 8 secoli fa scorreva un fiume. Proprio qui, dove venne costruita la diga (Dam) per deviare il corso del fiume Amstel, Amsterdam è stata fondata. Non è stato facile strappare pezzi di terra all’acqua ma è proprio grazie a questa lotta secolare che noi oggi possiamo goderci lo spettacolo della Venezia del Nord: a partire dai meravigliosi canali e dalle case che su di essi si affacciano.

Un esempio unico al mondo di architettura e ingegneria, considerato Patrimonio dell’Umanità. Sempre l’acqua e il commercio che ne è scaturito hanno reso, nel 1600, Amsterdam una delle città più potenti e ricche del mondo. Di quel periodo resta una straordinaria raccolta di opere d’arte che si possono ammirare nel Rijksmuseum. Da non perdere il museo di uno dei figli prediletti di Amsterdam, Vincent Van Gogh e la casa di una bambina che è diventata famosa anche se voleva semplicemente restare una bambina di nome Anna Frank. Ma questa è solo una parte degli itinerari possibili di Amsterdam: versatile, come l’acqua da cui è attraversata, la città olandese cela mille sfaccettature.

Quando si pensa ad Amsterdam l’immaginario va subito al simbolo dell’Olanda, il tulipano, e all’acqua che è un elemento fisso della città. La città è stata costruita sotto il livello dell’acqua, là dove nel 1300 c’era un fiume, ed è stato deviato il fiume Amstel grazie alla creazione della Diga(Dam). La lotta di Amsterdam contro l’acqua è senza fine da secoli, e fa della città un tratto caratteristico che l’ha resa unica.

Amsterdam è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, e l’acqua ha fatto si che dal 1600 diventasse una degli snodi commerciali più importanti al mondo. Altri simboli di Amsterdam sono Vincent Van Gogh e la casa di Anna Frank.

Quando si arriva e si soggiorna ad Amsterdam non si può non visitare il centro della città, piazza Dam, i suoi canali, Il Museo d’arte di Van Gogh, attivo dal 1973, Il Rijksmuseum, il più importante della città, i noti quartieri a luci rosse Singel, Pijp e De Wallen, con quest’ultimo a farla da padrone, la Chiesa Vecchia, il Palazzo Reale e Il Voldenpark, il più importante di Amsterdam.

Ma oltre a visitare, anche la parte di gusto e di palato non si può trascurare, per la precisione…

Quali sono i migliori posti per fare colazione ad Amsterdam?

Cosa Mangiano gli olandesi a colazione

La colazione degli olandesi è composta generalmente di pane fresco tostato e imburrato, abbinato a salumi, formaggi(molto importante la produzione di formaggio in olanda), miele, crema di nocciole e marmellata.

La tradizione del pane tostato è basato e guarnito di topping originali che quasi si trovano solo qui già dal 19esimo secolo. i Vlokken, riccioli di cioccolato abbinati al pane, di tutti i tipi, bianco al latte o fondente. Anche l’hagelslag molto amato dai bambini, confettini dolci di zucchero e granella, simili a quelli che sono presenti nella glassa dei più noti donuts.

L’ingrediente centrale delle merende e colazioni in Olanda è la Appeltaart o Appelgebak, crostata di mele uva passa, zucchero, cannella, limone e per chi piace anche con rhum e brandy.

In genere è proprio la presenza della torta di mele che fa da simbolo alla colazione ad Amsterdam. Una cosa assolutamente da provare.

Un altro dolce noto ad Amsterdam è l’ontbijtkoek, letteralmente “torta della colazione”, chiamata anche peperkoek, torta al pepe, un classico delle pasticcerie di Amsterdam. Impasto di farina di segale, e spezie, cannella zenzero noce moscata e chiodi di garofano.

Qui di seguito invece andiamo a vedere quali sono i posti più amati per fare colazione ad Amsterdam.

Il Costo della vita ad Amsterdam è un po più alto che in Italia:

Cappuccino 3 € Colazione in un locale caratteristico 7 € Birra in un pub da mezzo litro 4,30 €

Caffè Il Momento, al centro di Amsterdam


Situato in uno degli angoli più carini del centro di Amsterdam, Caffè il Momento è il luogo perfetto per prendersi un momento per un delizioso caffè passeggiando per la città.

L’interno del negozio è un rustico chic. C’è un bancone in marmo pulito e una vetrina dei dolci. Il resto del caffè è in legno vecchio e mattoni a vista per un’atmosfera accogliente. Questo posto era un negozio di scarpe anonimo e la trasformazione è stata sorprendente.

Rilassati su uno dei tavoli con ripiano in marmo sul retro e assicurati di dare un’occhiata al bellissimo lavandino antico. Oppure siedi sulle panchine dentro o fuori dalla finestra principale e guarda i passanti nei viali in questo trafficato incrocio sul canale Singel.

Dopo aver gustato il tuo caffè, vai alla porta accanto per un po’ di formaggio da Reypenaer, quindi attraversa la strada per Puccini per alcuni dei migliori bonbon che tu abbia mai assaggiato.

The Screaming Beans

The Screaming Beans è fenomenale in quanto a caffè impeccabili e cucina raffinata a un prezzo conveniente. Questa catena di caffè, situati qua e là ad Amsterdam, sono gestiti da baristi e chef di talento. Offrendo solo caffè e cucina della migliore qualità, Screaming Beans vuole distinguersi dagli altri caffè di Amsterdam. Il loro obiettivo è fornire la migliore esperienza del caffè. Che tu abbia voglia della tazza di caffè perfetta al mattino o per goderti il ​​pranzo con gli amici, Screaming Beans ha tutto.

Café Georgette

Nel vivace quartiere dei musei, proprio nel bel mezzo del P.C. Hooftstraat, Cafe Georgette è sempre aperto al pubblico. Il Café Georgette, la sorellina di George, è aperto per il caffè mattutino fino alle bevande dopo il lavoro. Nel frattempo, goditi l’eccellente cibo dei loro menu per la colazione, il pranzo o la cena in prima serata. I più golosi apprezzeranno sicuramente il vario assortimento di Georgette in torte e pasticcini. E per chi non ha tempo libero per rilassarsi sulla terrazza aperta tutto l’anno di Georgette: tutti i piatti del menu sono disponibili anche per l’asporto.

Piqniq Café

Il nome del caffè PIQNIQ deriva dal francese pique a nique. Dicono che pique significhi “scegli o scegli” mentre nique sta per “qualcosa”.

I panini gourmet sono piccoli e ti permettono di ordinarne più di uno, raccogliendo qualcosa qua e là come un picnic nel parco. Oppure scegli il pasto PIQNIQ e scegli due o tre articoli dalla loro lista di panini caldi e freddi, insalate e quiche.

Un caffè davvero affascinante nel quartiere Jordaan, PIQNIQ serve squisite colazioni, pranzi, dolci, tè, succhi di frutta e caffè.

Fermati in questo bar carino e accogliente per una chiacchierata con un amico o per leggere il giornale. PIQNIQ serve colazione, pranzo, biscotti e torte, succhi di frutta freschi e frullati, oltre a vino e birra.

De Vier Pilaren(ora The Pancake Club)

De Vier Pilaren (aka The Pancake Club): Probabilmente già dal nome dovrebbe dirlo, ma questo posto serve alcuni dei migliori pancake olandesi della città. Ci sono così tante opzioni disponibili, ma i più buoni sono quelli semplici con burro e “stroop” (sciroppo olandese, fatto dalla frutta bollente che è più comunemente mela o pera). Assicurati di provare anche i loro poffertjes!

Ora, se stai programmando un viaggio ad Amsterdam, sai dove andare per colazione. Sei Pronto a partire?

Dove fare colazione a Barcellona

Chi non ama Barcellona? Una città d’arte, di architettura, di storia da raccontare, crocevia di un poutpourri multietnico visitata e vissuta da moltissime persone di tutto il mondo.

Meta di turisti praticamente 365 giorni all’anno, è una città internazionale tra le più importanti del mondo. Elementi di Spagna, anima di Catalogna, piena di colori, che vive a velocità supersonica il suo essere.

Nota per i suoi simboli come La Sagrada Familia, Il Parc Guell, La Pedrera, Casa Battlò, elementi artistici legati a doppio filo alla vita dell’architetto catalano Antoni Gaudì, ma anche per le vie dello shopping come la Rambla, il mercato della Boqueria, la Cattedrale, e i musei(Picasso, Mirò) dove l’arte e la frenesia della città si fonde e negli ultimi anni il Camp Nou con il suo visitatissmo museo della FCB.

Se ci concentriamo sulle abitudini alimentari di Barcellona, la città è molto simile data la latitudine alle nostre abitudini mediterranee, e quindi il “mangiare” è affine all’Italia.

Ma cosa mangiano a colazione a Barcellona?

il bocadillo, panino tipico della catalogna.

In realtà la colazione tipica di Barça è salta, e ruota attorno al Bocadillo, un panino lungo, un trancio di baguette francese, o meglio con la nostra classica ciriola, con la base di pomodoro spalmato e preparato con prosciutto(molto noto il Serrano, o il più prelibato Pata Negra) e formaggio, oppure il Bikini, il nostro classico toast. C’è anche la variante francese del toast, denominata croque monsieur, in cui il toast viene ripassato nel burro. Come bevande accompagna il caffelatte caldo ma anche succo di frutta di svariate tipologie. Un altro piatto che i catalani consumano a colazione è la tostada y tomate, cioè pane tostato con polpa di pomodoro spalmata, oppure le tortillas, le famose frittate di patate molto gettonate a Barcellona e in Catalogna in generale.
Ma come dicevamo poco sopra, essendo un posto al centro del mediterraneo, non mancano i grandi classici, cappuccino e brioche, frutta fresca, dolci di frolla e biscotti, ecc.

Tortilla di patate, tipica di Barcellona

I posti più amati e votati per fare colazione a Barcellona

Andiamo a vedere insieme quali sono i posti più amati per fare colazione a Barcellona. Ovviamente in una città così grande è difficile non menzionare posti, perché in ogni quartiere, grande, di Barcellona, ci sono posti che molti turisti e cittadini spagnoli consigliano a seconda di dove si sono trovati bene. Senza fare torti a nessuno andremo ad aggiornare nel tempo i punti più amati per una città così popolata ed estesa. Poi la colazione è personale, c’è chi ama la catalana, chi la continentale, chi la mediterranea, chi la vegana ecc.

Granja Viader

tra queste due parole manca qualcosa di veramente importante quando la chiamiamo così: una “M” (Granja M. Viader). Questa “M” sta per Marc Viader, una delle figure più importanti di questa storia…

Fu la signora Rafaela Coma a fondare un caseificio nel 1870, ma pochi decenni dopo, nel 1895, apparve sulla scena Marc Viader. Era un contadino che lasciò la sua città natale in campagna (Cardedeu) per cercare nuove opportunità in città. E li trovò: iniziò a lavorare nel caseificio della signora Coma e nel 1904 rileva l’azienda.

In quel momento probabilmente non era a conoscenza di cosa stava effettivamente costruendo: un’azienda di famiglia che oggi è gestita dalla 5a generazione della famiglia Viader.

Fatti storici sulla Granja M. Viader


Dal 1870, Granja M. Viader ha sede nello stesso luogo (via Xuclà, 4).
Nasce in un contesto cruciale: dopo la demolizione delle mura di Barcellona e l’inizio di una trasformazione industriale ed economica della città.
Mentre era a capo della Granja Viader, Marc Viader fondò anche l’azienda Letona S.A. e nel 1931 crearono la formula di una bevanda molto popolare: il Cacaolat.
Con lo scoppio della guerra civile spagnola intervenne Granja Viader.
Troverai molte informazioni sulla storia ufficiale della Granja Viader, dove la gente del posto fa colazione a Barcellona. Ma sono le persone e le storie dietro questi luoghi raccontate in prima persona ciò che conta davvero per noi.

Satan’s Café

Il locale è sostanzialmente pensato in modo che il barista ti accolga e, una volta seduto, ti sembri all’interno del bar: di fronte a te c’è la macchinetta del caffè espresso dove sta preparando il tuo caffè.

A due passi, alla vostra destra, c’è la colazione, creata in situ da uno chef (e artista) giapponese.

L’atmosfera è rilassata e puoi goderti il ​​tema onnipresente di Satana in molte illustrazioni create da vari artisti e appese alle pareti.

Accanto al salottino, c’è il posto dove si prepara e si decora il cibo, proprio dietro a questi due ragazzi. Questa è la stazione per finire e decorare i piatti. Questo è il bar.
Marcos Bartolomé ha aperto qualche anno fa Satan’s Coffee Corner. All’inizio, il Satan’s Coffee Corner era solo una vetrina per il caffè da asporto, senza tavoli né sedie, uno spazio in continua trasformazione, nel Raval, in realtà il coffee shop più piccolo di Barcellona. Da lì si è trasferito nel retro di un negozio di biciclette e, ora, in un bel locale accogliente in Call, abbastanza vicino a Plaça Sant Jaume.

Il caffè arriva da tutte le parti del mondo, dall’Etiopia alla Colombia e dal Marocco alla Giamaica, è torrefatto da Right Side (Castelldefels) e Cafés El Magnífico (Barcellona) e varia in base al periodo dell’anno e al raccolto dei rispettivi Paesi.

Il menù vi accoglie direttamente sulla parete di fronte all’ingresso. Oltre alle bevande, servono colazione giapponese, cereali e latte, zuppe e insalate, panini e dolci

Cremat 11

Se vuoi ricordare il Museo Picasso, vieni prima in questo bar. E’ consigliabile provare la cucina spagnola al Cremat 11. Vieni in questo posto per assaggiare tapas, ostriche e salsicce ben cucinate. Puoi ordinare dei buoni pancake alla banana. Molto probabilmente, tornerai in questo posto più tardi per degustare deliziosi martini al caffè. Ti verrà offerto un ottimo espresso, succo di frutta o cappuccino.

La calda atmosfera di questo bar fa sentire i visitatori rilassati e divertirsi. La maggior parte degli ospiti afferma che il personale è simpatico. Il servizio a Cremat 11 è qualcosa che si può chiamare rapido e pronto. Molte persone apprezzano molto l’arredamento del Cremat 11.

Pinotxo Bar

Questo bar senza pretese, con il suo modesto banco del cibo e una manciata di sgabelli, serve colazione e pranzo a catalani affamati sin dalla sua apertura nel 1940. Si unisce a El Quim de la Boqueria come una delle tappe imperdibili per gli amanti del cibo nell’iconico mercato La Boqueria. Non c’è davvero posto migliore per ordinare un pasto tradizionale catalano che qui, circondati da tutte le immagini e i suoni che accompagnano questo leggendario “tempio gastronomico”, nelle parole di Ferran Adrià, lo chef più famoso di Barcellona.

I barcellonesi adorano il Bar Pinotxo, soprattutto per una colazione in tarda mattinata. Il momento migliore per andare è intorno alle 11:00, prima del turno più impegnativo di La Boqueria: il pranzo.

L’uomo dietro il bancone è Joan “Juanito” Bayén, un’affascinante ottuagenario in papillon che da decenni alza le persiane del Bar Pinotxo alle 6 in punto. Il luogo è noto soprattutto per le sue “forquillas”, tradizionali colazioni catalane che vengono servite da queste parti da molto prima che qualcuno concepisse l’idea del brunch.

Raccontami la tua opinione, dove ti sei trovato bene a fare colazione a Barcellona?

Dove fare Colazione a Copenaghen?

A Chi non piace il nord Europa? Se stai pianificando un viaggio più o meno lungo a Copenhagen, un posto meraviglioso visitabile in tutto l’anno(magari se soffri il freddo particolarmente evita le date fortemente invernali), in questo approfondimento andiamo a vedere come e dove fare colazione se stai nella capitale danese.

Copenaghen, i punti di interesse da non perdere

Il Castello di Rosenborg, che contiene il giardino botanico Botanisk Have, non si può prescindere, è assolutamente da visitare;

Come è capitato a me a Tokyo davanti alla piccola statua di Hachiko, anche la Statua della sirenetta sulla riva del mare di Copenaghen non lascia proprio senza fiato, ma è una tappa da fare perché è il simbolo della città. Rientrando, anche la Marmorkirken, la cattedrale di marmo ispirata a San Pietro è un bel punto da visitare.

Un altro dei simboli di Copenaghen è il parco divertimenti più vecchio al mondo, Tivoli. Giostre, montagne russe, concerti negli ambienti verdi del parco, la Rundetarn per una vista mozzafiato della città. Il Parco nello specifico rimane chiuso in inverno, quindi è consigliabile visitarlo nei periodi più caldi.

Dopo aver percorso il canale, attraversalo dall’altra parte della città fino a Christiansvahn, una zona molto residenziale. Visita il quartiere di Christiania, che è rimasta più o meno la stessa dalla rivoluzione hippie del 1971: una specie di comune autonomo.

A Copenaghen ci sono tanti musei, ma quello per cui vale la pena visitarlo e non mancare è il Louisiana Museum of Modern Art, ci si arriva prendendo un treno da Norreport, con 20 minuti di viaggio raggiungete il posto, veramente da visitare.

Cosa Mangiano a Colazione i Danesi?

Come base per la colazione in Danimarca consumano formaggi, salumi, uova e pane di segale, bevendo latte o yogurt, ma anche saltuariamente the e caffé con un po di latte. Difficilmente si trovano i cornetti nostri, perché è un prodotto che i danesi non consumano.

Dolci tipici danesi sono i classici biscotti al burro e la loro confezione blu, il Wienerbroad, ovvero il pane di Vienna, ricoperto di glassa al cioccolato, zucchero, marmellata e crema. Da provare anche le frittelle ripiene alle mele, chiamate Æbleskiver

Quali sono i posti più amati per fare colazione a Copenaghen?

Sanct Peders Bageri

La più gettonata in assoluto è la Sanct Peders Bageri

La panetteria di Sankt Peders Stræde vende pane e prelibatezze, ma soprattutto è nota per i suoi famosi involtini alla cannella.

Sanct Peder’s Bakery si trova nel Quartiere Latino e può vantare di essere la più antica panetteria di Copenaghen.

Offrono di tutto, dal burroso kringle al pane e ai panini alla cannella glassati. Questi ultimi sono anche conosciuti come “onsdagssnegle” (involtini di lumache/cannella del mercoledì), un dolce così popolare che il panificio ne vende non meno di 4000 ogni mercoledì.

Edificio protetto

L’edificio è molto antico ed ha subito due piccoli restauri, ma ora è protetto. La panetteria stessa è decorata con due lampadari neri e nove sgabelli da bar dove puoi goderti la colazione e sentire il profumo delle sue deliziose prelibatezze.

Molto consigliate sono le bakery di Claus Meyer. Lo chef e imprenditore danese Claus Meyer, insieme a un fornaio e un pasticcere, ha aperto le piccole e deliziose pasticcerie Meyers Bageri a Jægersborggade a Copenaghen, e in altri punti della città.

Qui puoi acquistare pane biologico, farina appena macinata e dolci. La panetteria apre la mattina presto ed è spesso affollata: c’è posto solo per cinque persone.

Ma sembra che alle persone stia bene aspettare, sapendo che otterranno il pane e la torta migliori. Vale la pena aspettare soprattutto i rolls alla cannella, “kanelsnurrer” al cioccolato Valrhona.

Dyrehaven

Altro posto molto apprezzato nella capitale danese è Dyrehaven.
Dyrehaven Copenhagen È un caffè e ristorante molto rilassato, quasi in stile berlinese, nel quartiere alla moda di Vesterbro. Dyrehaven Copenhagen ha tavoli da birra sulla veranda dove puoi goderti il ​​sole del mattino. I latticini freschi sono così buoni, un modo perfetto per iniziare la giornata. Nel menu del Dyrehaven Copenhagen trovi diversi piatti tradizionali per il brunch come uova in camicia e altri piatti deliziosi. L’interno di Dyrehaven Copenhagen è accogliente da la sensazione di trovarsi a Berlino. Mobili vintage, cervi alle pareti e tante foto in bianco e nero. Dyrehaven Copenhagen è il luogo dove gli hipster si incontrano per mangiare e bere.

Granola café, non si può mancare!

Il granola offre caffè appena fatto, ottimo gelato cremoso, cioccolatini Summerbird e frullati fruttati di una volta. Il granola serve anche colazione, brunch e cena.

Il posto profuma di nostalgia. C’è un vecchio macinino da caffè di gran valore al centro della stanza, insegne colorate in smalto, musica degli anni ’50 e ’60 e un vecchio bancone dei tempi lontani del commercio coloniale.

Ci sono spesso molte persone che vanno in giro a Granola, ma questo è solo parte del fascino di Værnedamsvej.

Bowl market

Se ti capita di passare nei dintorni di Eliaskirken, visita questo cafè. Non dimenticare di provare il porridge, il bun cha e il brodo cucinati alla perfezione al Bowl Market. I camerieri servono qui gustose ciotole di acai e biscotti. Molti consigliano di provare ideliziosi cappuccini, tè o succhi di frutta qui al Bowl Market.

Puoi prendere un cibo da asporto. Il Personale è molto gentile e segue le richieste con attenzione e cura, e rende questo posto meraviglioso. Il servizio spettacolare è un grande vantaggio di questo caffè.

Ipsen & Co.: non solo per colazione!

A parte il caffè sempre buono che trovi quasi ovunque a Copenaghen, Ipsen & Co serve panini con pane di segale ripieni di verdure e zuppe sostanziose che ti terranno sazio fino a cena.

Quanto costa il caffè a copenaghen?

Un caffé costa 3 euro, e la prima colazione costa sicuramente più che in Italia, si può spendere anche 16 euro a persona, ma dipende in quali posti la si fa. Se si consuma porridge tipico della città, questo fa elevare i costi. Ma come si fa a non provarlo?

Dove fare Colazione a Bologna

Bologna è da sempre da buon capoluogo emiliano la patria del buon mangiare, e la colazione non è da meno. Oltre ai caffè storici, aperti già dall’inizio del Novecento, si sono affiancati ai giorni nostri caffetterie specializzate e moderne e bar che fanno invidia a molte altre città italiane.

Le pasticcerie non mancano, con cornetti, mignon, brioches, ma anche per chi ama la colazione salata, Bologna offre posti dove gustare calzoncini, pizze, croissant salati e rustici prelibati. Andiamo a Vedere qualche punto molto amato dai Bolognesi.

Colazione da Caffè Zanarini?

Uno dei locali per colazione che svetta tra i primi, molto amato da una clientela ricercata della città di Bologna è il Caffè Zanarini.

Caffè Zanarini è uno dei bar più vecchi di Bologna, situato nel palazzo dell’Archiginnasio, Palazzo fatto realizzare da Papa Pio IV. Si tratta di un riferimento storico per i cittadini bolognesi, essendo attivo da quasi novant’anni. Molto rinomato per la qualità dei prodotti offerti.

Si estende su due piani, e si trova a Piazza Galvani, 1, nel cuore della città in una location stupenda tra il Pavaglione e San Petronio. La Torrefazione è molto rinomata, anche se i pareri sul servizio sono molto contrastanti, si va dai sostenitori accaniti agli appassionati delusi, per uno che rimane comunque il fiore all’occhiello delle caffetterie di Bologna.

La Pasticceria Impero

Per chi ama la caffetteria e la pasticceria d’alta classe non può non provare una colazione a Via Indipendenza, nel cuore del centro storico bolognese, dove sorge Impero, che opera nel settore della caffetteria e pasticceria da oltre 10 anni. Nel campo della pasticceria e nei dolci da colazione è veramente difficile trovare un posto migliore. Molgto amato dai bolognesi, la cornice è ideale, e il personale molto cordiale. Da provare la pastina “mimosa” per chi ama un certo tipo di gusti tradizionali. Da non perdere.

Papparé

Papparé si trova sotto le due torri, a Via d’ Giudei, locale moderno e accogliente, è sempre pieno e molto frequentato.

Molto apprezzati i cornetti, come quello con l’impasto al carbone e cuore di cioccolato e pistacchio, lo yogurt con frutta, e come specialità il caffè americano preparato con un metodo tradizionale chiamato filtraggio Chemex, che è stato inventato dal Dr. Schulbohm nel 1941, e la macchina del caffè manuale in vetro e cuoio, emerge dal design molto particolare tanto da essere esposto al MOMA di Ny.

 

La Caramella di Gino Fabbri

A Via Cadriano in zona Granarolo Emilia troviamo invece l’arte pasticcera di Gino Fabbri

“La pasticceria, per me, è nata come approccio al mondo lavorativo, ma ben presto mi è stato chiaro quali e quanti anelli di congiunzione avesse con il mio vissuto… quando, da bambino, ammiravo mia nonna e mia madre intente nella preparazione della ciambella, della pinza o della crema pasticcera.”

L’inizio della giornata chiama colazione, e Gino Fabbri propone una pasticceria bella e buona, accompagnata da brioches dolci e salate e torte monoporzione, abbinabili con il classico caffè o cappuccino.

La Caramella offre brioches a base di lievito naturale, sempre disponibili sia a colazione che a merenda, ma in realtà in ogni momento della giornata. L’uso del lievito naturale permette una fragranza senza precedenti e leggerezza impareggiabile. Le brioches di Gino Fabbri non stancano mai.

Colazione Sui Colli Bolognesi: Dolce Salato Bistrò

A Via Santo Stefano 1 troviamo a Pianoro, Dolce Salato Bistrò, premiata al Gambero Rosso nel 2019, propone colazione classica e strizza l’occhio all’internazionale, con cornetti, muffin, brownie e paste monoporzione, ma anche colazione all’inglese con Bacon e uova. Per tutti i palati, e cornice stupenda.

Corner Bar

Di fronte a Palazzo Albergati, a via Saragozza, struttura ricca di eventi artistici, questo bar all’angolo si fa notare per il menù alternativo e una spiccata attenzione ecologica. Staff giovane e preparato ideale per un brunch, una pausa, un ristoro e prezzi nella media. Da tenere presente per le gite a Bologna

Molto apprezzato sia per il brunch che per la colazione, questo locale è sempre molto affollato e propone colazioni ricche e interessanti.

Caffè Terzi

A Via Oberdan Troviamo Caffè Terzi. Un luogo ideale per chi ama il caffè, o il tè in foglia, oppure gustare del buon cioccolato caldo.

Manuel Terzi ha voluto far diventare questo locale il centro del caffè declinato in tutte le sue sfaccettature, con miscele provenienti dall’Africa e dal Sud America, o il Caffè Americano, e espresso in tutte le sue forme. Tostatura, trasformazione, selezione. Il caffè a 360 gradi, offerto dalle sapienti mani di Caffè Terzi.

Solo Caffè, nella sua massima espressione.

Tripadvisor: i consigli del gufo su Dove fare Colazione a Bologna

Ai punti di riferimento appena indicati per fare colazione a Bologna, gli utenti di Tripadvisor inseriscono due altri locali degni di nota, con eccellenti recensioni, indicati come due tra i migliori locali per colazione del capoluogo Emiliano.

Fabrik

Uno è il Fabrik, di via Augusto Righi, vicino al centro, un locale dove si sottolinea l’eleganza e la particolarità moderna dell’arredo interno, il personale giovane e molto gentile e il grazioso dehor esterno, e i plaid disponibili nelle stagioni più fredde.

Cornetti molto apprezzati, e con tanto ripieno e cappuccini eccellenti, L’ambiente è indicato come particolare e diverso dagli standard.

L’unico punto di critica sono i prezzi indicati alti da alcuni astanti, ma siamo sempre in centro a Bologna.

Naama Cafè


Un’oasi etnica, che si trova a Via Oberdan, poco dopo la Chiesa di San Martino è il Naama cafè.

Specialità orientali, tisane, caffè turco aromatizzato in tantissimi modi, la caffetteria con vastissima scelta e anche i dolcetti da provare.
Tè Turco ed Egiziano, prezzi molto alla mano.

Il locale è piccolo e con pochi tavoli, e sicuramente il punto di forza sono i tè particolari provenienti da tutte le parti del mondo.

Tra i dolci, se amate l’etnico, da provare sicuramente il Baklava, dessert ricco di zucchero e frutta secca originario della Turchia.

Il Naama Caffè, molto ben recensito dagli utenti di Tripadvisor, è sicuramente un locale più originale rispetto all’offerta dei portici Bolognesi. L’arredamento evoca lo stile dei paesi nordafricani.

 

Colazione Gluten Free

Volendo strizzare l’occhio anche alle intolleranze, una buona abitudine per tutti sarebbe non consumare prodotti a base di glutine, ma per i celiaci ovviamente è una regola. E chi cerca una colazione senza glutine a Bologna, cosa trova?

Vogliamo segnalare due posti strategici per coccolare il nostro palato senza glutine a colazione. Sonoallergica.it ci indica Aldina Gluten Free tra i punti dove gustare prodotti senza glutine per colazione.

Aldina utilizza solo farine naturali, maggiormente biologici. Il prodotto trainante è l’Aldina(nomen omen) una tigella in forma light, realizzata con farina di riso e stracchino, spalmatura che può essere sostituita anche da una golosa crema di nocciola. Aldina Gluten free offre anche Biscotti vegani e Muffin privi di lattosio.

Posto accogliente, con arredamento stile nordico molto minimal chic. Aldina Gluten Free si trova in Via Paolo Fabbri.

Per gli amanti del gelato invece, c’è Cremeria San Francesco!

Si trova vicino alla Zona del Pratello, e offre soltanto gelati senza glutine. Biscotti ripieni di gelato, o tiramisu take away, una prelibatezza.

Potete visitare la Cremeria San Francesco a Piazza San Francesco 1/b

 

 

E TU, hai mai fatto colazione a Bologna? Raccontami la tua esperienza nei commenti!